Cai Valmalenco Club Alpino Italiano – Sezione della Valmalenco

About US

In questa sezione sono raccolte tuttee le informazioni relative alla nostra sezione: lo statuto, il consiglio direttivo, il tesseramento e la nostra storia.

1) Il nostro Statuto

Clicca qui per scaricare il regolamento della sezione.

2) Consiglio direttivo triennio 2017-2019

Presidente: 

 

Vice Presidenti: 

Bardea Fabio   Salvetti Francesco Bruseghini Luciano

 

Tesoriere:

Segretario: 

Marangoni Clara Dioli Debora

 

 Revisori dei Conti: 

Bertocchi Pierpaolo

Nana Enrico

Daniela Cirolo

 

Delegati:

Bardea Fabio Salvetti Francesco

 

 Addetti alle attività Associative, Culturali, Sportive ed Ufficio Stampa:

 

Gianoli Alex Schenatti Andrea Dell'Agostino Arianna

 

 Tesseramento:

 

Pedrolini Valeria

3) Il Tesseramento 2017

Le quote associative CAI Valmalenco per l'anno 2017 sono le seguenti:
- Adulti: 43 Euro
- Ragazzi (fino a 18 anni): 16 Euro
- Familiari conviventi e socio giovane fino a 25 anni: 22 Euro
- Nuovi soci: oltre il tesseramento 4 Euro per la tessera

La quota dovrà essere versata entro il 15/03/2017, direttamente presso l’Ufficio del “Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco” in località Vassalini, dove verrà consegnato anche il bollino annuale; oppure tramite bonifico bancario su uno dei seguenti conti bancari indicando come intestatario:

C.A.I. – Sezione Valmalenco

  • Banca Popolare di Sondrio            IBAN: IT25 B056 9652 1200 0000 2401 X17

La ricevuta del versamento dovrà essere consegnata all’ufficio su indicato per ricevere il bollino annuale.

 

4) I 150 Anni del CAI

Il Club Alpino Italiano ha origini lontane. Nasce nel 1863 per merito di Quintino Sella, uomo di scienza e profonda cultura. Lo scopo di allora era "di fare conoscere le montagne e di agevolarvi le escursioni, le salite le esplorazioni scientifiche". Tale obiettivo non è cambiato sino ad oggi, perché tuttora chi si iscrive al CAI nutre passione per la montagna, rispetto per l'ambiente, attenzione per la natura e nel CAI trova un mondo ricco di storia, di cultura, di tradizioni, ma soprattutto ricco di valori. La montagna è una meravigliosa palestra: allena il corpo ma anche l'anima, è lo scenario ideale cove l'uomo può meglio riscoprire se stesso e la solidarietà degli altri uomini, è lo spazio immenso dove ognuno può percorrere un sentiero per ritrovare la propria dimensione.

Allora perché iscriversi al CAI?

I soci in regola con il tesseramento dell'anno in corso godono di vantaggi significativi tra i quali ricordiamo:
- sconti sugli acquisti di libri e pubblicazioni tecniche edite dal CAI;
- abbonamento per i soci ordinari al bimestrale "La Rivista del CAI" ed al notiziario mensile "Lo Scarpone";
- diritto a partecipare alle attività programmate dalla Sezione;
- sconti in molti impianti di risalita, alberghi, negozi specializzati;
- condizioni particolari per l'alloggio nei rifugi CAI, anche all'estero;
- copertura assicurativa durante le attivita' della sezione;

5) Coro C.A.I. Valmalenco

Il Coro C.A.I. Valmalenco inizia il suo cammino nel 1981, per merito di un gruppo di appassionati del canto popolare e di montagna, ma grazie soprattutto all'allora parroco di Lanzada don Silvio Bradanini che, per motivi di salute, sarà poi costretto ad abbandonare nel 1985. I successivi sette anni vedono il Coro nelle mani del maestro Walter Sem, che porta all'incisione del primo nastro, a coronamento dei dieci anni di attività. Dal 1993 la direzione è affidata a Carlo Pegorari che, "allevato musicalmente" dal maestro Siro Mauro, sa affinare notevolmente le qualità del complesso, composto da circa trenta voci, fino all'incisione nel 2001 del CD Demantoide.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.corocaivalmalenco.com.